L’anno del sole quieto

Una piccola squadra testa il funzionamento di una macchina del tempo, uno alla volta i tre componenti si spingono nel futuro ognuno in un momento diverso. Ma il futuro, anche se distante una manciata di anni dal loro ‘qui e ora’ non è assolutamente quello che prevedevano fosse. Tucker ci disegna un mondo proiezione del presente nel 1970, l’uomo appena ‘allunato’, la guerra nel Vietnam, le battaglie per i diritti civili dei Neri, il ‘pericolo giallo’. Da qui nasce una visione apocalittica, che non lascia speranza, fino all’Armageddon finale. È un buon romanzo questo, che si legge in un pomeriggio, dove le pause non rovinano il ritmo, moderato, quasi riflessivo ma scorrevole. C’è frenesia in alcuni punti ma è tutto ben calibrato e non ci si annoia. La sceneggiatura di Altieri, inedita e scritta per un film non realizzato, è molto più veloce, ma non tradisce, interessante anzi vedere uno dei passi della trasposizione cinematografica di un romanzo.
L’anno del sole quieto Wilson TUCKER Urania Collezione 054 (The Year of the Quiet Sun, 1970)
Il romanzo lo troviamo nelle edizioni Libra – Slan n. 5 (1971) Nord – Cosmo Oro n. 102 (1989) Nord – Un Famoso Classico di Fantascienza s.n. (1992) La traduzione è sempre di Ugo Malaguti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...